Come fare la cabina armadio

La cabina armadio è un elemento che rappresenta un vero e proprio lusso. In termini pratici è quello spazio o stanza che viene utilizzata esclusivamente come guardaroba, e offre una comodità davvero ineguagliabile rispetto ad altre soluzioni similari.

Prima di capire come fare la cabina armadio, dobbiamo specificare che ne esistono tante tipologie. Ed esse variano a seconda delle dimensioni, del materiale, e anche della loro sistemazione in casa.

E’ bene specificare inoltre come sia importante che gli accessori, che andranno a completare la cabina armadio, vengano scelti con grande cura e attenzione.

cabina-armadio

Che cos’è la cabina armadio

Anche se fino a poco tempo fa la cabina armadio era considerata un vero e proprio lusso, oggi è finalmente parte integrante della comodità in casa.

Sono davvero tante le donne che ripongono i loro sogni in questo spazio, desiderando un luogo fatto apposta per contenere vestiti, scarpe e borse, e all’ interno della quale potersi cambiare mille volte.

Oggi la cabina armadio, non è difficile da realizzare anche in spazi ristretti, e può sostituire con facilità il guardaroba, senza costi esagerati.

Perché si possa ottenere una cabina armadio sono bisogna considerare, oltre che all’ estetica, anche tanti altri aspetti, tra cui i materiali utilizzati, e le rifiniture.

La cabina armadio tradizionale

Le cabine armadio utilizzano per la loro funzione soltanto una parte della stanza.

Rrappresentano quindi una valida alternativa sia all’ uso di una stanza apposita che contenga abiti e accessori, sia al più comune guardaroba.

La cabina armadio è dunque una piccola stanza nella stanza, completa di pareti, porte e accessori.

A che serve la cabina armadio

La cabina armadio ha due funzioni fondamentali:

  • contenere in modo ordinato, e a vista tutto quello che servirà per la vestizione, comprese scarpe, borse e accessori.
  • servire da spogliatoio, per potersi vestire, cambiare, controllare ecc..

Dove e come fare una cabina armadio

Abbiamo deciso di realizzare una cabina armadio, ma prima di procedere alla scelta del tipo e della sua forma ci dobbiamo porre una domanda essenziale:

dove collocarla in casa, o meglio, in quale stanza ricavarla?

Da questo dipenderanno infatti le sue dimensioni massime possibii, la sua tipologia e lo stile.

Dove fare la cabina armadio

E’ bene domandarsi qual’ è l’ ambiente più adatto per contenere una cabina armadio.

Non è facile stabilire ciò, poiché vi sono tante soluzioni diverse, che variano in base alla posizione e allo spazio presente in casa. In linea di massima è bene sapere che:

  • La camera da letto è il luogo che meglio può ospitarla.
  • Il disimpegno che si trova tra una camera e l’ altra potrebbe essere un altro luogo ottimo per la cabina armadio, permettendo in questo modo l’ uso da parte di coloro che occupano entrambe le stanze.
  • Non è necessario che la cabina armadio si trovi tra due camere, ma può anche essere posizionata in un ambiente di passaggio, che si trova nelle vicinanze della zona per la notte.
  • Negli open space , la cabina armadio può trovarsi al centro, e in questo caso avrà anche la funzione di dividere i diversi ambienti.

Come fare la cabina armadio

E’ bene stabilire quali sono le tipologie di esistenti e anche come posizionarle negli ambienti sopracitati. Le cabine possono avere le seguenti forme::

  • rettangolare, stretta e lunga
  • quadrata o quasi rettangolare, con lati quasi uguali
  • triangolare
  • rotonda
  • irregolare, che si adatta agli ambienti con spazi irregolari e non standard

Inoltre la cabina armadio può essere posizionata in vari modi, in base anche alla disposizione dell’ ambiente. Potremmo porre la cabina armadio nei seguenti modi:

lungo una parete ( 360cm x 70 cm)

è bene scegliere per questa soluzione, una cabina armadio rettangolare lunga e stretta. E’ perfetta per una camera da letto non grande, dove si potrà sistemare il letto sulla parete esterna della cabina.

in un angolo

(per due persone 2m x 2m; per una persona 130cm x 130cm); la forma sarà triangolare. Sulla parete obliqua che si trova all’ esterno si potrà porre il letto.

in una nicchia

con dei moduli per gli abiti posti sui tre lati, la cabina sarà quadrata o quasi rettangolare. Questa tipo può essere contenuto in una stanza da letto, piuttosto grande, o anche in un ambiente di passaggio, sempre però lasciando libere le parti prive di moduli, dove verranno posizionate le porte.

al centro di una stanza molto ampia

in questo caso la cabina sarà quadrata o rotonda, e la cabina servirà anche a dividere i vari ambienti. In un loft o in un openspace, per esempio, la cabina può essere utilizzata per separare soggiorno e zona notte. Ci sono anche delle cabine che hanno le pareti rotonde o curve e riescono a creare degli effetti visivi particolari, anche se non sono molto pratiche, poiché non è facile attrezzarle.

Struttura e misure di una cabina armadio

Abbiamo deciso di realizzare una cabina armadio nella nostra casa, abbiamo scelto la stanza nella quale ricavarla e ci troviamo ora davanti a due problematiche tecniche:

  • come realizzarla, ossia quale tipo di struttura adottare,
  • quanto farla grande

Come realizzare l’interno delle cabine armadio

I metodi con cui si possono realizzare le pareti delle cabine sono:

  • in muratura
  • in cartongesso
  • con dei telai autoportanti di alluminio. Possono avere pannellature oppure no, essere accostate al muro o poste al centro di una camera, divenendo così delle pareti divisorie.

Interno delle pareti

L’ interno delle pareti può essere attrezzato in vari modi:

  • strutture free standing o su misura.
  • boiserie di legno, per agganciare le mensole, gli appendiabiti e gli accessori.
  • boiserie, fianchi, basi e ripiani in materiale ecologico, in varie essenze, dalle laccature lucide a quelle opache, con in alcuni casi proprietà antigraffio.
  • telai portanti di alluminio, leggero ma resistente.

Porte

Per le porte di accesso invece possiamo distinguere tre tipologie diverse, che sono:

  • a battente: devono avere uno spazio libero di circa 120 centimetri perché possano essere aperte con facilità.
  • a libro, perfette per la chiusura di piccoli ambienti, solitamente angolari, queste porte consentono una perfetta visibilità, occupando pochissimo spazio.
  • scorrevoli: sono ottime per risparmiare spazio (hanno bisogno di soli 60 centimetri liberi ), non consentono però un accesso completo.

Ante

E’ bene che le ante che consentono l’ accesso alla cabina armadio siano provviste di profili anti-polvere. Possiamo distinguere le ante della cabina armadio in base ai materiali:

  • legno
  • vetro di sicurezza, temperato o stratificato: questo tipo di anta viene montata sopra dei telai in legno o in alluminio anodizzato, che consente alla luce di filtrare.
  • metacrilato, o vetro sintetico: queste ante sono resistenti e durevoli nel tempo.

Ricordate che se scegliere delle ante di vetro, non satinato, che sono quindi completamente trasparenti, sarete costretti a tenere la vostra cabina armadio sempre in perfetto ordine.

Come si stabiliscono le misure di una cabina armadio

La cabina può avere una misure standard, o anche personalizzata in base allo spazio, e alla forma dell’ambiente.

SI possono scegliere pannelli di diverse dimensioni, con misure differenti, e con delle fasce di tamponamento, poste verticalmente e orizzontalmente, che riempiranno e adatteranno i volumi disponibili con una forma e delle dimensioni non regolari.

Le cabine armadio di forma angolare, vengono attrezzate in base alla dimensione che hanno. Nel caso in cui la pareti poggiare al muro, siano alte almeno due metri, è possibile attrezzarle entrambe.

Se invece, le pareti non superano i 130 centimetri, è preferibile attrezzare solo una parete, perché si abbia all’ interno lo spazio necessario, o si possono anche utilizzare dei moduli con una profondità inferiore ai 50 centimetri, per attrezzare una parete, e porre delle mensole sull’ altra.

Perché si possa creare una cabina armadio all’ interno della camera, è necessario che questa stanza abbia una profondità di 4 mt., informandosi anche sulla regolamentazione edilizia della propria città.

Sappiate che molti regolamenti, stabiliscono che le dimensioni di una camera da letto matrimoniale con cabina armadio non possono essere inferiori ai quattordici metri quadri.

Come organizzare interno e illuminazione di una cabina armadio

Dopo aver finalmente costruito la nostra cabina armadio ci accorgiamo con amarezza e stupore che tanta fatica e tanto impegno hanno portato solo ad avere una grande scatola vuota.

Niente paura!

Questo è normale.

La cabina armadio è una grande scatola, ed è normale che sia vuota fino a quando non la attrezzeremo con i necessari elementi interni e accessori, ma anche con una adeguata illuminazione.

Come realizzare l’interno

Esistono delle strutture combinate da porre nella cabina armadio, o è anche possibile scegliere delle combinazioni che soddisfino le nostre necessità.

La gamma dei moduli e degli accessori è davvero molto ampia, e ci sono degli elementi a cui davvero non si può rinunciare per rendere funzionale e pratica la vostra cabina armadio. Ricordatevi infatti che la bellezza, e l’ unicità della cabina armadio, è proprio nel suo consentire di scegliere abiti ed accessori con facilità.

Tra gli elementi necessari troviamo :

  • ripiani e mensole
  • cassettiere
  • bastoni appendiabiti
  • scarpiere
  • altre soluzioni

Ci sono poi anche altri elementi che sono considerati accessori, ma che sono in realtà quasi indispensabili e sono:

  • cappelliere
  • portacravatte estraibili
  • portapantaloni estraibili
  • vassoi e mensole estraibili
  • bastoni saliscendi ed estensibili
  • cassettiere su ruote

E’ possibile spostare questi elementi a seconda delle proprie necessità, poiché le strutture componibili, sono provviste di cremagliere. Le cremagliere sono degli ingranaggi che hanno una dentatura rettilinea, dove scorreranno le parti mobili utilizzare per fissare i ripiani.

Nel caso in cui la vostra cabina armadio sia sufficientemente grande per essere utilizzata anche come spogliatoio, bisognerà dotarla di tre accessori fondamentali che sono:

  • una seduta
    che consenta di vestirsi, o mettere le scarpe in modo facile.
  • un tappeto
    che sia grande quanto la superficie interna della cabina.
  • specchi (anche uno soltanto) a figura intera

Come realizzare l’illuminazione

Anche il sistema di illuminazione della cabina armadio è un elemento fondamentale. La soluzione migliore è quella di posizionare dei faretti all’ interno del controsoffitto o anche incorporandoli nella parte alta della struttura. E’ necessario avere soltanto una presa elettrica, poiché quasi sempre i faretti sono dotati di un piccolo trasformatore.

Un’altra ottima idea, è quella di utilizzare delle luci apposite, che vengono applicare al di sotto dei ripiani o sul soffitto o sulle pareti, sempre però raccogliendo tutti i fili con delle porta canaline. Fas di Ikea è un modello di queste luci da armadio.

Le lampadine migliori per la cabina armadio sono quelle che hanno una bassa tensione, di circa 12 volt. Questo perché:

  • Non producono tanto calore che è dannoso per gli abiti.
  • Non creano alterazioni della visione dei colori.

Per vestirsi bene, è fondamentale che le varie colorazioni degli abiti, vengano accostate in modo opportuno, ed è quindi necessario avere una buona visione. Sappiate, che le lampadine comuni, quelle a 220 volt, creano un’ alterazione dei colori, mentre le lampadine a 12 volt sono perfette per essere applicate all’ interno dell’ armadio, ed hanno anche una lunga durata.

Alternative

La risposta è si: ci sono e sono il “guardaroba ad angolo” e altre soluzioni fai-da-te.

Nel caso in cui desideriate una cabina armadio, ma non abbiate la possibilità di realizzarne una con delle strutture poste all’ interno o all’esterno, sappiate che avete due alternative disponibili:

  • Acquistate un guardaroba angolare.
    Questi armadi hanno delle ante a libro nell’ angolo, e si aprono creando tanto spazio che può essere appunto utilizzato come una cabina armadio.
  • Scegliete quale sarà la parte della vostra stanza che utilizzerete come cabina armadio.
    Potrete poi riempirla con delle strutture freestanding come quelle della gamma Stolmen di Ikea, chiudendo poi il tutto in vari modi: applicando delle tende o dei divisori, o anche creando una parete di vetrocemento (ClicBloc di Alvex).

Siti internet

Ikea
Nella sezione “Mobili”, potrete accedere all’area “Sistemi per le cabine armadio”. Nella sezione “Illuminazione”, invece, troverete utili soluzioni per illuminare i vostri mobili.

Servetto
In questo sito, disponibile in varie lingue, troverete tante sezioni, per gli accessori, e le attrezzature, adatte alla cabina armadio. La Servetto propone delle soluzioni davvero utili, come gli appendiabiti saliscendi. E’ disponibile l’ elenco dei punti vendita e anche un catalogo on line.

Rimadesio
Nella sezione appositamente creata per la cabina armadio, troverete tante composizioni, immagini, e descrizioni tecniche per scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

Tumidei
Tumidei offre gamma di cabine armadio, che troverete nella sezione denominata “Cabine e spazi attrezzati”. Queste soluzioni sono indicate in particolari ai giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *