Come sono le case prefabbricate in legno Caseclimatiche?

Il progetto Caseclimatiche della MF Costruzioni srl si occupa della costruzione di abitazioni ed edifici prefabbricati a basso impatto ambientale. Si tratta di abitazioni certamente economiche rispetto alla media, ma sempre realizzate con materiali di primissima qualità provenienti dalla Germania e lavorati da costruttori e maestranze italiane.

Le case prefabbricate del progetto Caseclimatiche

A Barga, in provincia di Lucca, ha sede MF Costruzioni srl, l’innovativa azienda edile che, come si evince dal nome stesso, fa del tema ambientale la sua bandiera e ha dato ita al progetto Caseclimatiche.

Il mercato immobiliare italiano – ma anche quello di tanti altri paesi industrializzati – mostra diversi problemi: la richiesta di case in città è enorme, ma lo spazio urbanizzabile è sempre meno, ed è per questo che il mercato, oltre ad essere intasato, è molto caro.

A meno che non si scelga di vivere in centri molto piccoli o in periferia, dove in ogni caso i costi per acquistare un terreno ed edificarvi su sono spropositati rispetto a soli dieci anni fa, acquistare una casa è sempre più difficile.

L’eccessiva urbanizzazione dei nostri centri ha aggravato la stato complessivo dell’ambiente in cui viviamo: molte delle città hanno storie antiche, e quindi i materiali e le tecniche con cui in esse si è costruito sono obsoleti o scadenti o addirittura nocivi alla salute dell’uomo e dell’ambiente (un esempio su tutti: si pensi all’uso dell’amianto, che solo negli anni ’90 è stato vietato dalla legge, dopo aver causato danni alla salute e serie difficoltà per il suo smaltimento, essendo un rifiuto tossico).

A ciò va aggiunto l’utilizzo intensivo di elettricità, gas e gasolio per “mettere in moto” le case e i sistemi di riscaldamento e raffreddamento. L’esigenza di un nuovo modo di costruire, e di abitare, più fruibile e meno dannoso, dunque, si è fatta strada negli ultimi tempi.

Case prefabbricate in legno Caseclimatiche

Le case di Caseclimatiche

La Caseclimatiche prevede differenti tempi di consegna e prezzi a seconda della tipologia abitativa che si sceglie; se si opta per stabili monofamiliari, bifamiliari o per un “rustico avanzato” (prefabbricato che comprende solo struttura portante, solaio, pareti interne, infissi e predisposizione per gli impianti), i tempi previsti sono tra i 50 e gli 80 giorni lavorativi, per un costo di €600/mq.

Per una casa prefabbricata completamente rifinita, invece, tempi e costi sono da concordare, anche previo preventivo gratuito offerto da Caseclimatiche.

Legno, materiale di Caseclimatiche

Quando un’azienda intende fabbricare una casa ecologica, deve partire dal reperimento dei materiali adatti.

Caseclimatiche ha scelto il legno, materiale ecologico per eccellenza: il legno, infatti, è fonte di energia pulita, dal momento che è rigenerabile e che una volta dismesso viene rimesso nel ciclo della natura senza problemi.

Per le pareti esterne ed interne la Caseclimatiche utilizza legno massello fornito dalla Konstruktionvollholz, una fabbrica tedesca che certifica e marca ciascuna asta impiegata con i dati relativi all’umidità, che non dovrà mai superare il 18%.

Per le strutture orizzontali, invece, come solai e tetti, sono utilizzate assi di legno che risultano più omogenee e resistenti; si impiega legno stratificato, cioè un legno ottenuto incollando fra loro con resine sintetiche più lamelle di legno resinoso di diverse lunghezze.

Passando attraverso tecniche di essicazione, inoltre, si eviterà la deformazione col tempo delle assi di legno.

Tutto questo per quanto riguarda la struttura portante di una casa prefabbricata, che ora si tratterà di coibentare: solo attraverso un buon isolamento termico e acustico, infatti, una costruzione potrà dirsi una “casa climatica”. Caseclimatiche ricorre a tal fine alla lana basaltica e al polistirene.

La lana basaltica è una sostanza minerale, derivata dalla roccia basaltica, che possiede proprietà termoisolanti che vengono inserite all’interno dei pannelli di legno sia delle strutture verticali che di quelle verticali ma, ovviamente, in maggior quantità nelle pareti esterne che in quelle interne.

Essa ha anche buone proprietà ignifughe, dal momento che regge fino a due ore una temperatura di 1000°. Il polistirene, invece, è una sostanza sintetizzata in laboratorio, che verrà usata come rivestimento esterno di tutto il fabbricato.

La struttura fin qui descritta dovrà essere ulteriormente rafforzata, e Caseclimatiche fa questo servendosi ancora del legno, e precisamente di listelli di pino, pressati seguendo tecniche particolari che conferiscono loro particolare rigidità; i pannelli che ne risulteranno, detti pannelli OSB Tipo 3, andranno a chiudere (dall’esterno) le pareti esterne ed il solaio. Questi pannelli sono speciali perché impermeabili e non combustibili!

Per le facciate interne delle pareti perimetrali, invece, l’azienda toscana utilizza il fermacell, fibre di cellulosa e gesso armato sotto forma di pannelli. L’utilità del farmacell è di isolare acusticamente gli ambienti interni, e di fungere da punto d’appoggio anche per carichi di cinque decine di chili.

Info e contatti

Una risposta

  1. roberto Novembre 27, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *