archivio articoli del mese:: Ottobre 2013

  • Isolamenti a cappotto: perché sono efficaci?

  • In edilizia, si è sempre cercato di risparmiare nella scelta dei materiali tanto che le imprese arrivano anche a non isolare in maniera adeguata gli edifici, col risultato di ottenere delle strutture dalle pessime prestazioni. Perchè non tutti sanno che il mancato isolamento termico di alcuni edifici (a causa dei costi di costruzione troppo onerosi per le imprese) ha penalizzato gli abitanti degli stessi, costretti a fare i conti con i maggiori costi del riscaldamento e del raffrescamento.

  • Ventilazione meccanica delle case prefabbricate in legno

  • La scelta di installare una ventilazione meccanica all’interno di una casa prefabbricata in legno offre sicuramente innumerevoli vantaggi per il comfort abitativo. Tra i vari benefici di tale tipo di impianto ci sono la possibilità di rinfrescare o riscaldare l’aria, si può regolare il livello di umidità, evitare la dispersione di calore, favorire la salubrità dell’aria ostacolando ad esempio il ristagno di fumo e impedendo la formazione di cattivi odori.

  • Umidità nelle case prefabbricate in legno

  • Il legno della casa prefabbricata deve essere adeguatamente trattato con prodotti specifici che lo rendano idrorepellente e pertanto resistente a infiltrazioni, muffe e umidità. Inoltre è bene valutare anche il tipo di rivestimento di tutta la struttura, come il cosiddetto rivestimento a cappotto ed è utile, in fase di progettazione della casa, tenere anche in considerazione le caratteristiche climatiche della zona dove verrà costruita la casa in legno.

  • Trasporto e montaggio delle case in legno

  • Mentre una casa in laterocemento prevede il trasporto solo dei materiali da costruzione dato che la casa verrà poi costruita in loco, nel caso di una casa prefabbricata in legno le varie parti della casa vengono realizzate direttamente in azienda, quindi diventa molto importante valutare anche la fase del trasporto. Ecco allora tutta una serie di aspetti da prendere in considerazione affinché anche il trasporto si verifichi in tutta sicurezza ed efficienza.

  • Stipula del contratto per una casa prefabbricata

  • Una volta giunti alla stipula del contatto significa che si sono già decise tutte le varie fasi preliminari a questo passo. Però anche la firma del contratto richiede attenzione e presuppone che il compratore sia adeguatamente informato prima di firmare i documenti. Si può stipulare una fideiussione bancaria? Come va calcolata l’iva? Esiste una garanzia per le case in legno? Ecco allora le risposte a queste e ad altre domande inerenti proprio la stipula del contratto.

  • Case in legno: come scegliere l’azienda

  • Oggi ci sono molte aziende che si occupano della costruzione di case prefabbricate in legno. Un tempo si trattava per lo più di imprese estere, molte del Nord Europa, ma negli ultimi anni anche in Italia c’è la possibilità di scegliere tra vari tipi di proposte. Vediamo allora in che modo scegliere l’azienda più adatta alle proprie esigenze e quali sono i vantaggi ed eventuali svantaggi nel preferire ad esempio un produttore italiano rispetto ad uno di un altro Paese.

  • Ruolo dell’impresa nella costruzione delle case in legno

  • Una volta scelta l’azienda produttrice delle case in legno e il tecnico che seguirà le varie fasi della lavorazione, non è meno importante selezionare l’impresa edile che svolgerà vari tipi di lavorazioni. L’impresa edile infatti si dovrà occupare ad esempio della realizzazione della platea in cemento armato, dell’allacciamento alle reti pubbliche per gas, elettricità e telefono oppure della costruzione di vie d’accesso al lotto o delle recinzioni.

  • Richiedere un finanziamento per acquistare una casa in legno

  • Il pagamento della casa prefabbricata in legno avviene in modalità differenti rispetto a una casa tradizionale in laterocemento, per questo è necessario richiedere all’azienda prescelta quali sono le varie fasi di pagamento stabilite e se sono previste agevolazioni per la richiesta di finanziamenti. In alcuni casi, infatti, ci sono aziende convenzionate anche con banche disposte a valutare i singoli casi. Vediamo allora più nel dettaglio in cosa consiste il pagamento secondo gli “Stati di avanzamento lavori” e le procedure utili per la fideiussione. Vi proponiamo una mini guida per acquistare una casa in legno.

  • Case in legno: come riscaldarle?

  • Partendo dal preupposto che una casa in legno ha il vantaggio di avere poca dispersione termica e così permette un risparmio sui costi per il riscaldamento, quali scelte vanno fatte per garantire il migliore comfort termico anche nella stagione invernale più fredda?

    Ecco allora alcune informazioni per scegliere tra riscaldamento a pavimento, camino, stufa a pellet, pannelli solari termici, pannelli fotovoltaici e ventilazione meccanica controllata.

  • Rendimento energetico

  • Rispetto a una casa tradizionale in laterocemento, una casa prefabbricata in legno può far risparmiare sui costi energetici addirittura fino al 60-70% in più. Per questo, infatti, una casa in legno è definita una “casa passiva”, proprio perché il suo isolamento termico permette di ridurre l’uso di impianti di riscaldamento. Vediamo allora qual è la classe di risparmio energetico e cosa è necessario prevedere fin dalla fase del progetto per ottenere il maggiore rendimento energetico.